ndebele a spina di pesce


Ecco una tecnica di tessitura con le perline che mi ha colpita per la sua semplicita'. 
Si chiama ndebele o punto a spina di pesce, dal popolo africano presso cui e' diffusa. 
Questa tecnica permette di creare disegni decorativi in cui le perline vengono disposte a coppie secondo uno schema a spina di pesce, da cui il nome.







io vado pazza per questi colori cosi' vivi, il rosso della terra, il verde della natura, 
il giallo del sole e l'azzurro del cielo

si parte da una base a scaletta per poi proseguire con la vera e propria tessitura


ecco alcuni link interessanti




questa l'ho fatta anni fa a punto pejote.





e alcuni monili etnici in stile e ispirazione afro prese dal web
(alcune non sono ndebele ma altre tecniche)

















Per fare la tessitura con le perline puo' essere utile un piccolo telaio di legno che viene venduto anche in certi negozi di giocattoli, tipo cittadelsole.

questo è il mio telaietto




Commenti

Ninfa ha detto…
Mi affascinano questi monili africani, con quei forti contrasti di colori, così caldi, e i disegni semplici, geometrici. Anche gli indiani d'America decoravano i loro oggetti con le perline, spesso le ricamavano sopra. La tecnica che hai citato non la conoscevo ed è molto interessante, grazie per il link. Invece la tessitura col telaio l'ho fatta diverse volte anch'io, insegnandola anche ai bambini. E' molto divertente ed il telaio, volendo, lo si può ricavare anche da una scatola da scarpe. Ciao, Katia!
katia ha detto…
Grazie ninfa, solo ora vedo la tua bellissima enne, come te amo questi colori accesi e le geometrie che si tramandano questi popoli, mi piace che ti ho fatto scoprire una nuova tecnica, ho preso un libro che mi ha fatto scoprire moltissime tecniche di tessitura....pensa che io conoscevo solo il telaietto !
kemate ha detto…
Wow, adoro i braccialetti in stile masai, sono affascinata dai colori, pur apprezzandoli non avevo mai pensato di autoprodurli, mi guarderò bene tutti i link e poi mi lancerò nell'impresa. Ho un telaietto che magari pò fare al caso mio.
katia ha detto…
Ciao! Guarda il telaio e' molto veloce, tessere a mano e' un piacere ci vuole tanto tempo ma i risultati ci sono...poi se vai anche su pinterest le ispirazioni non mancano mai !
Marshall ha detto…
Questi ornamenti sono una meraviglia, mi piacciono molto i contrasti di colori vivaci con lavorazione geometrica. La tecnica però non la conosco.
katia ha detto…
GraZie Marshall, anch'io non la conoscevo, assomiglia al peyote ma le perline si mettono una sull'altra in colonna anziche' alternate come con il peyote, si possono fare anche delle collane tubolari con entrambe le tecniche.
Tanika ha detto…
Ciao Katia, è interessante conoscere il nome di questa tecnica antichissima, sapere che ha radici profonde. In effetti sembra difficile, se si guardano certi capolavori come quelli nelle foto, ma nasconde una semplicità unica. Bello anche il tuo lavoro... mi fa pensare già all'estate! Ciao, tanika
Topogina ha detto…
Anche a me fa pensare gia' all'estate!
I colori usati in Africa sono sempre molto accesi, eppure immagino siano fatti con colorazioni e tinte naturali invece che con pasta di plastica sintetica.

Bravissima come sempre. Non sapevo lavorassi anche al telaio. Ogni volta che ti leggo scopro cosa nuove su di te.
katia ha detto…
Ciao! grazie tanika, topogina grazie mi sa che le perline sono le classiche....ormai nemmeno le lane dei tappeti son tinti con colori vegetali....da molti anni

Post popolari in questo blog

equivalenza...buoni i profumi, la persistenza non è il massimo......

d care, naturessence e botanika...creme da discount

prodotti cien lidl non male direi....